Come comportarsi in caso di:

 

 

Alluvione

Di cosa si tratta

Cosa fare

Se siete in un edificio

Se siete all'aperto

Si verifica quando una zona che normalmente è asciutta viene allagata dalle acque che traboccano dalle rive o dagli argini di un fiume in piena a seguito di piogge prolungate e di forte intensità

  • Staccate la corrente elettrica nei locali minacciati dall'acqua
  • Chiudete l'interruttore generale del gas
  • Raccogliete l'acqua potabile in contenitori puliti
  • Mettete al sicuro le sostanze inquinanti
  • Mettetevi in un luogo riparato e sopraelevato
  • Se siete in auto, procedete con prudenza
  • Non attraversate un ponte sopra un fiume in piena
  • Se di notte, non attraversate i ponti

Frana

Di cosa si tratta

Cosa fare

Se siete in un edificio

Se siete all'aperto

È uno dei fenomeni più frequenti tanto da essere generalmente percepito come scarsamente rischioso. Tuttavia, sia perché può presentarsi associato ad altri eventi (terremoti, alluvioni), sia perché può assumere dimensioni notevoli, è bene non sottovalutarlo.

  • Abbandonate l'edificio e allontanatevi
  • Segnalate il pericolo e date l'allarme
  • se siete in auto, segnalate il pericolo alle automobili che sopraggiungono

Rilascio di sostanze pericolose

Di cosa si tratta

Cosa fare

Se siete in un edificio

Se siete all'aperto

 

  • Chiudete le finestre
  • Bloccate i condizionatori d'acqua
  • Riparatevi negli ambienti più interni
  • Cercate di respirare attraverso un panno umido, lentamente ed il meno a fondo possibile
  • Seguite con atenzione le indicazioni che saranno fornite dalle Autorità attraverso altoparlanti, radio e televisioni locali
  • Se siete in auto, abbandonate la zona seguendo le indicazioni del personale addetto
  • Se siete per strada, riparatevi in luoghi chiusi

Terremoto

Di cosa si tratta

Cosa fare

Se siete in un edificio

Se siete all'aperto

Con l'espressione "fenomeno sismico" ci si riferisce ad una serie di rapidi movimenti del terreno causati in genere da fratture che si verificano nelle rocce costituenti la crosta terrestre, in seguito all'accumulo di forti tensioni nel tempo.
Le modalità con cui si verifica un terremoto e si propaga l'energia liberata sotto forma di onde elastiche (ondulatorie e sussultorie) dipendono in grande misura dal meccanismo di rottura delle rocce e dalle caratteristiche dei territori attraversati.

  • Riparatevi nel vano di una porta o sotto una trave o vicino ad un muro portante
  • Non sostate nel centro della stanza
  • Non precipitatevi fuori per le scale
  • Non usate l'ascensore
  • Chiudete i rubinetti del gas e l'interruttore generale della corrente elettrica
  • Uscite al termine della scossa
  • Indossate le scarpe e raggiungete uno spazio aperto sicuro
  • Non sostate lungo i muri delle case: potreste essere colpiti dalla caduta di tegole, cornicioni o camini
  • Allontanatevi da alberi e linee elettriche

Incendi boschivi

Di cosa si tratta

Cosa fare

Se siete in un edificio

Se siete all'aperto

Cause predisponenti
Sono quelle rappresentate da tutti i fattori che permettono al bosco di essere percorso dal fuoco: copertura vegetale, giacitura, aspetti selvicolturali, fattori climatici.
Cause determinanti
Sono dovute a cause naturali (ad esempio, i fulmini) o umane, distinte in colpose (imprudenza, distrazione, negligenza) e dolose (per motivi di speculazione edilizia).

 

  • Segnalate sempre il principio di incendio
  • Non sostate nei luoghi sovrastanti l'incendio
  • Facilitate l'intervento dei mezzi di soccorso non ingombrando le strade con i vostri autoveicoli
  • Cercate una via di fuga sicura: una strada o un corso d'acqua

Emergenza caldo

Di cosa si tratta

Cosa fare

Soprattutto durante la stagione estiva è importante non far mai mancare all'organismo l'acqua, che è un vero e proprio alimento, perché oltre ai componenti fondamentali idrogeno ed ossigeno, contiene molti sali minerali.
Il rischio di disidratazione è maggiore nei bambini e negli anziani, i quali non sentono facilmente lo stimolo della sete.

  • Evitare di uscire e di fare attività fisica nelle ore più calde della giornata, tra le 12 e le 17
  • Rinfrescare e ventilare gli ambienti in cui si vive, ma attenzione quando si passa da un ambiente molto caldo ad uno con aria condizionata
  • Ripararsi dal sole con un cappello, e con le tendine parasole in macchina; in particolare le persone che soffrono di diabete, a causa di una minore sensibilità dei ricettori del dolore, sono soggette ad ustioni.
    In caso di mal di testa provocato da colpo di calore, bagnarsi subito con acqua fresca
  • Indossare indumenti chiari, non aderenti, di cotone o di lino
  • Bere molta acqua, almeno due litri al giorno
  • Limitare il caffè, i succhi di frutta, che contengono calorie, e le bevande gasate.
    Evitare le bevande alcoliche e quelle ghiacciate
  • Fare pasti leggeri, preferendo la pasta e il pesce, facilmente digeribili, piuttosto che la carne
  • Mangiare molta frutta e verdura ed evitare cibi elaborati e piccanti
  • Sì ai gelati, ma preferire quelli al gusto di frutta
  • Consultare sempre il medico in caso di assunzione di medicinali o integratori salini, o in caso insorgano effetti collaterali per medicinali che si assumono abitualmente

Emergenza neve

Di cosa si tratta

Cosa fare

 

  • Rimanere presso la propria abitazione
  • Evitare di lasciare l'auto in strada per consentire ai mezzi spazzaneve di sgombrare al più presto la carreggiata (se non si dispone di un parcheggio riparato si consiglia di porre un panno per coprire il parabrezza in maniera tale da non farlo ghiacciare)
  • Evitare di usare l'automobile se non in caso di assoluta necessità
  • Cercare di tenere sempre sgombere da neve le vie di fuga di casa (portone d'ingresso, portone del garage, cancello etc.) in maniera tale da permettervi una rapida uscita in caso di necessità

 


Contatti

Gruppotrial

Via Don Capiaghi 23
22070 BREGNANO co


0331837398
http://www.youtube.com/motoclubileoni